Seno rifatto, è rivoluzione! “Con questa nuova tecnica sembra vero, anche al tatto”. Come fanno? È una soluzione davvero particolare. Curiose?

Maurizio Valeriani, primario di chirurgia plastica degli ospedali romani San Filippo Neri e Santo Spirito, in occasione del 65mo Congresso nazionale della Società italiana di chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica (Sicpre) che si è tenuto Torino.

Tra le novità in questo campo, spiega il chirurgo, “c’è senza dubbio, per quanto riguarda la mastoplastica additiva, una sorta di tessuto riassorbile, una matrice che copre la protesi, riempie i vuoti ma, allo stesso tempo, viene progressivamente ‘colonizzato’ dai tessuti naturali di riparazione”. Si tratta di “materiali biologici, ricavati dal pericardio di bovini o suini, oppure sintetici”.

15400318_945459538922504_3992511695166124354_n

Leave a Reply

*